Con “Benessere Digitale” di Google si potrà controllare la dipendenza da smartphone

C’è un nuovo modo per controllare la dipendenza dai nostri smartphone, e per cominciare ad utilizzare i numerosi dispositivi connessi con più consapevolezza.

Stiamo parlando di Digital Wellbeing, in italiano Benessere Digitale appunto; le funzionalità di questa interessante applicazione erano state già annunciate durante la conferenza I/O di Google di maggio, tuttavia ora vengono finalmente rese disponibili grazie ad un aggiornamento disponibile sul Play Store per i Pixel e gli smartphone dotati di Android One con versioni di Android dalla 9.0 Pie.

Statistiche e funzionalità utili a dosare la dipendenza

Se Apple aveva già tracciato la linea col suo Screentime, già disponibile per i dispositivi dotati sistema iOS 12, ora Google con Benessere Digitale mette a disposizione una serie di statistiche e funzionalità differenti capaci di fornire un valido aiuto all’utente che utilizza con una certa costanza lo smartphone. Grazie a queste modalità potrà iniziare a dosare il tempo da dedicare allo smartphone.

Tuttavia Benessere Digitale intende essere un progetto di ampio respiro volto a costituire un set di prodotti e hardware di Google utili a creare un intero “ecosistema del benessere”.

Basti pensare che ad esempio anche YouTube dispone già di una funzionalità in grado di silenziare le notifiche in alcune precise fasce orarie ma anche delle interessanti statistiche “Time Watched”. Altre funzionalità simili sono già disponibili pure sui dispositivi legati alla sfera Google Home.

Ma al centro di questo ecosistema si pone ora proprio Benessere Digitale.

Disconnessione automatica, prima di dormire, in modalità Relax

Con l’aggiornamento effettuato all’interno delle impostazioni del vostro smartphone troverete appunto la voce “Benessere Digitale”. Cliccandoci vi apparirà un interessante grafico circolare realizzato con i dati derivanti dalle statistiche di utilizzo delle applicazioni con particolare attenzione sui minuti di utilizzo e su tutte le volte che sbloccherete lo schermo del vostro smartphone.

Proprio la modalità “Relax” invece vi aiuterà a disconnettere il vostro smartphone prima di mettervi a dormire, come? Semplicemente attivando in automatico la modalità “Non disturbare” e impostando la colorazione dello schermo sulla scala di grigi.

Ovviamente non manca la possibilità di intervenire sulle notifiche (ma questo era già possibile anche senza l’aiuto di Benessere Digitale); ora infatti si potranno modificare le impostazioni di notifica con maggiore facilità, grazie ad un collegamento più veloce.

Se poi avete installato app che ormai vi creano una certa forma di dipendenza allora esiste la possibilità di regolarne l’utilizzo impostando un timer in modo da limitarne l’utilizzo visto che alla scadenza del tempo limite l’applicazione viene messa in pausa per il resto della giornata. Per accedere con più rapidità a Benessere Digitale bisogna sapere che è possibile instaurare un collegamento tra le differenti app.

Non vi resta che scaricare dal Play Store l’aggiornamento, disponendo di un Pixel o di uno smartphone Android One con installata l’ultima versione di Android, la 9.0 Pie. Se ancora non disponete dell’ultima release di Android dovete sapere che l’aggiornamento è in distribuzione e probabilmente arriverà anche sul vostro smartphone in tempi brevissimi.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Leave a Replay