Huawei P30 Pro: quattro fotocamere e zoom ottico 10x

Huawei P30 Pro

C’era da aspettarselo, il nuovo Huawei P30 Pro andrà a ricoprire l’importante ruolo di grande novità della prima parte del prossimo 2019. Ma il compito più importante per il nuovo smartphone di Huawei sarà quello di sostituire (degnamente) un già ottimo P20 Pro, indiscutibile soprattutto dal punto di vista delle ottime capacità fotografiche.

Questo nuovo Huawei P30 Pro quindi non potrà essere da meno! Per questo le prime indiscrezioni circolate in questi giorni riguardano proprio le potenzialità del nuovo comparto fotografico.

Tutte le caratteristiche a partire dalle prime immagini

Il nuovo design del futuro Huawei P30 Pro lo deduciamo dalle immagini diffuse da Olixar, un importante produttore di cover per smartphone. Da queste immagini viene fuori l’interessante colorazione a gradiente per il pannello posteriore (già introdotta proprio sul suo predecessore) ma soprattutto la disposizione dei sensori fotografici.

Le fotocamere posteriori dovrebbero essere ben quattro e anche in questo caso prosegue l’ottima collaborazione con Leica. Dovrebbe cambiare però la disposizione di queste ultime rispetto all’attuale P20 Pro.

La disposizione rimane sempre quella verticale (definita molto spesso “a semaforo”); tuttavia all’interno di un unico alloggiamento vengono disposti tre sensori, il primo però è separato dagli altri due dalla presenza del flash LED e del PDAF.

L’ultimo sensore invece viene disposto al di fuori di questo alloggiamento ma sulla stessa linea verticale.

Zoom ottico 10x, notch a goccia e Kirin 985

Pare che per fotografare il Huawei P30 Pro utilizzi soltanto i primi tre sensori, mentre il quarto sia un Time Of Flight (TOF) quindi dedicata soltanto per misurare la distanza dal soggetto, con benefici sulla messa a fuoco, e per la modellazione 3D dei volti rilevati.

Uno dei tre sensori principali invece sarà un vero e proprio teleobiettivo, capace quindi di praticare uno zoom ottico 10x! Un vero e proprio record nel settore delle fotocamere per smartphone.

Ma non c’è da stupirsi vista la grande attenzione sul “tema fotografico” da parte di Huawei. Tali caratteristiche però verrebbero meno nella versione base, modello P30, che potrà contare su tre sensori fotografici e un teleobiettivo con zoom ottico 5x sempre molto interessante.

Sul pannello anteriore invece dovrebbe scomparire il classico notch per lasciare il posto ad un notch a goccia, poco invadente e in grado di migliorare notevolmente il rapporto screen to body. Nonostante le dimensioni sarà in grado di ospitare la singola fotocamera frontale e i diversi sensori.

Per quanto riguarda invece la dotazione tecnica nascosta sotto la scocca del nuovo Huawei P30 Pro, XDA Developers ha annunciato che potrebbe disporre di un nuovo SoC Kirin. La denominazione potrebbe essere Kirin 985 che andrebbe a rappresentare una variante potenziata del già noto Kirin 980.

Una variante appositamente studiata per garantire prestazioni migliori al nuovo top di gamma Huawei.

Niente di ufficiale per il supporto al 5G

In conclusione possiamo dire che nulla si sa sull’eventuale possibilità che il nuovo Huawei P30 Pro possa accogliere il supporto alle nuove reti 5G.

Sicuramente maggiori informazioni verranno diffuse nelle prossime settimane, anche su questo interessante aspetto, ciò visto anche l’imminente arrivo del 2019. Infatti la presentazione dovrebbe avvenire non più tardi di marzo 2019.

In quella sede scopriremo realmente tutti i dettagli di questo nuovo interessante smartphone di casa Huawei!

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Leave a Replay