Le destinazioni top del 2018

destinazioni emergenti 2018

In cerca dell‘ispirazione per la vostra prossima vacanza?
Volete una meta super e di grande tendenza?
Una lista di destinazioni trendy per questo 2018?

TripAdvisor Traveler’s Choice

In vostro aiuto arriva TripAdvisor che ogni anno, in base ad un particolare algoritmo che si basa su vari fattori, individua diverse classifiche.

Le classifiche spaziano dalle compagnie aeree alle attrazioni migliori, dai musei ai ristoranti, dalle attrazioni agli hotel, dalle spiagge più belle alle migliori destinazioni emergenti.

Le migliori destinazioni emergenti del 2018

Per seguire quindi la tendenza, ecco la classifica delle destinazioni emergenti secondo i viaggiatori di TripAdvisor

1.Ishigaki, Giappone

Ishigaki offre ai suoi visitatori una pletora di spiagge sensazionali, e la possibilità di tuffarsi e immergersi nella barriera corallina circostante è senza dubbio allettante per tutti gli amanti dello snorkeling e delle immersioni. Navigare i fiumi in kayak è un’ottima idea per poter esplorare lo scenario naturale circostante: vi sembrerà di navigare nella giungla!

2.Kapaa, Hawaii

Kapaa o Kapa’a, significa “solido” in hawaiano. I viaggiatori trovano questo piccolo centro, annidato alla base del monte Nounou (il gigante dormiente) sul Kauai, un luogo estremamente turistico con la sua vasta gamma di hotel, negozi e ristoranti. Il Kinipopo Shopping Village è la località più gettonata per i suoi amabili locali e i piccoli negozietti. Cerca il logo “Kauai Made” che garantisce la manifattura di artigiani locali che utilizzano materiali tradizionali. Kappa offre anche sport acquatici, come lo sci d’acqua e il kayak

3.Nairobi, Kenya

Conosciuta come la capitale d’Africa dei safari, Nairobi è una città energica e moderna che offre un’affascinante introduzione al mondo animale come al mondo notturno. Le discoteche palpitano di vita, i negozi e i mercati fervono di attività e un carosello di ristoranti delizieranno il tuo palato in questo ex pozzo di abbeveraggio Maasai. Tra i principali luoghi di interesse vi sono il museo Karen Blixen, il centro per la protezione delle giraffe e i rinoceronti neri del parco nazionale di Nairobi. Il raccpòtp centro cittadino può essere visitato in tutta sicurezza a piedi ed è possibile raggiungere facilmente le altre aree utilizzando i taxi.

4.Halifax, Nuova Scozia

I visitatori preferiscono di solito ammirarla a piedi, dunque vi consigliamo di parcheggiare la macchina e d’incamminarvi: potrete immergervi nella sua ricca storia al Maritime Museum of the Atlantic, e non perdetevi la vista della città dal sito nazionale della Città Storica, risalente al XVIII secolo. Da qui potrete poi inoltrarvi tra i tanti bar e ristoranti, con tanto di musica dal vivo per allietare la vostra giornata

5.Danzica, Polonia

Una delle più belle città polacche, Danzica, sul Mar Baltico, ha svolto un ruolo storico importante, soprattutto nel XX secolo. Fu qui che, nel 1939, si scatenò la Seconda Guerra Mondiale e sempre qui che, nel 1980, nacque il movimento operaio di Solidarnosc, che segnò l’inizio della fine della dominazione comunista nell’Europa Orientale. Il centro storico di Danzica, ricostruito fedelmente come ai tempi di gloria della Lega Anseatica, dopo che fu distrutto nella Seconda Guerra Mondiale, è un capolavoro. Il municipio del XIV secolo ospita il museo storico della città.

6.San Jose, Costa Rica

Costellata da grandi ville in stile vittoriano, la vivace e chiassosa capitale del Costa Rica venne costruita grazie ai proventi del commercio di caffè e ancora oggi è circondata da alcune piantagioni in cui si produce il “chicco d’oro”. Potrai gustare l’aroma dei chicchi appena tostati nel Mercado Central e visitare il Museo del Oro per ammirare invece lo scintillio del vero oro. Molti edifici di rilevanza storica sono stati da poco ristrutturati e oggi ospitano lussuosi hotel. Poiché la città viene spesso considerata più un polo commerciale che una destinazione vacanziera, la vita notturna si concentra nella zona di El Pueblo, ispirata a un villaggio spagnolo. L’elegante Teatro Nazionale risalente al 1897 è senz’altro una tappa obbligatoria.

7.Riga, Lettonia

La capitale lettone, la più grande città dei Baltici, è un misto affascinante di orgogliose tradizioni lettoni e influenze dei vari paesi che hanno occupato questa nazione. Nuovamente indipendente dal 1991, l’Art Nouveau center di Riga si è guadagnato la denominazione di patrimonio dell’umanità da parte dell’UNESCO. Apertasi al turismo di massa con l’avvento dei viaggi aerei a basso costo, la città vecchia di Riga, ricca di bar e ristoranti, può essere esplorata a piedi. La città nuova può essere raggiunta facilmente utilizzando gli autobus efficienti e moderni o la rete tramviaria.

8.Rovigno, Croazia

Da non perdere:

  • Città Vecchia
  • Punta Corrente
  • Cattedrale di Sant’Eufemia

9.Nerja, Spagna

Situata sulla punta orientale della Costa del Sol, Nerja può andare orgogliosa delle sue spiagge di sabbia fine, che si estendono per oltre 16 chilometri e offrono la possibilità di praticare sport che spaziano dallo sci nautico, alle immersioni subacquee, alla barca a vela. Nonostante il turismo sia un elemento molto importante nell’economia della città, a Nerja non ci sono quegli alti palazzi tipici delle aree urbanizzate, per cui il suo ampio lungomare offre una meravigliosa vista panoramica sul Mediterraneo.

10.Casablanca, Marocco

Forse non sarà esotica quanto altre città del paese, ma Casablanca rappresenta il Marocco più dinamico. Capitale economica e culturale, per certi versi è la città più occidentale del Marocco, un luogo ricco di contraddizioni e problemi sociali, incarnati nel contrasto fra la bellezza dei viali, dei parchi, delle fontane e dell’architettura coloniale, e il senso di soffocamento che si respira per via del traffico e dell’assommarsi di baracche in periferia. Persino la splendida moschea di Hassan II, la più grande del paese, rompe con le tradizioni consentendo l’ingresso anche ai non musulmani, mentre il Museo dell’Ebraismo marocchino è unico in tutto il mondo islamico.

 

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Leave a Replay